Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy.

Acconsenti all'utilizzo dei cookies di terze parti?

Valorizzazione della ricerca scientifica: rilasciato attestato di brevetto per l’invenzione industriale di un ricercatore dell’Ibam Cnr


Rilasciato, lo scorso 30 ottobre, dall’Ufficio Brevetti e Marchi l’attestato di brevetto per invenzione industriale “sistema di monitoraggio multicanale per strutture murarie” ad opera di Giovanni Leucci, ricercatore Ibam Cnr.


Lo scorso 30 ottobre 2017 è stato ufficialmente rilasciato dall’Ufficio Brevetti e Marchi l’attestato di brevetto per l’invenzione industriale “sistema di monitoraggio multicanale per strutture murarie”, realizzata da Giovanni Leucci, ricercatore dell’Istituto per i beni archeologici e monumentali (Ibam Cnr) della sede di Lecce.

Il sistema offre molteplici opportunità di applicazioni in vari settori che spaziano da quello del patrimonio culturale costruito a quello idrogeologico. L’invenzione può essere, infatti, impiegata per il monitoraggio del degrado di strutture murarie e di affreschi, oppure per il monitoraggio di deformazioni strutturali, oltre che per le grandi infrastrutture, per monumenti e siti archeologici a rischio in quanto consente la localizzazione e la caratterizzazione di sollecitazioni e deformazioni esistenti, offrendo così la possibilità di prevenire eventuali crolli.

Nel campo dell’idrogeologia, il sistema proposto può essere applicato per il monitoraggio ambientale e dei terreni: ad esempio, fornisce precise misure di contenuto d’acqua nel terreno, ne determina la conducibilità elettrica, rileva la presenza di sostanze inquinanti. Il sistema è inoltre costituito da sensori di tipo non invasivo che consentono di indagare le strutture su differenti livelli di profondità.

Un altro tassello importante” – dichiara Daniele Malfitana, direttore dell’Istituto – “nel puzzle delle competenze dell’Ibam che premia e riconosce le capacità dei brillanti ricercatori che operano nell’Istituto”.

Catania, 13/12/2017

 


 

Comunicato Stampa

- PDF

- Word

FaLang translation system by Faboba