Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy.

Acconsenti all'utilizzo dei cookies di terze parti?

City planning. Archeologia, paesaggio urbano e sviluppo sostenibile. Strumenti e tecnologie per una pianificazione partecipata delle città storiche.

Nota per la stampa (30/11/2016)

15202552 1232455766832705 8560199749274378542 nVenerdì 2 dicembre dalle ore 10:30 alle ore 13:00 a Catania unincontro scientifico alla presenza del neo Direttore della Scuola Archeologica Italiana di Atene, prof. Emanuele Papiper una riflessionesul ruolo della ricerca archeologica oggi, sul contributo che le città storiche sono in grado di dare in tema di paesaggio urbano e sviluppo sostenibile.

L’Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali del Consiglio Nazionale delle Ricerche, venerdì 2 dicembre dalle ore 10:30 alle ore 13:00, presso il Refettorio Piccolo delle Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero” di Catania, organizza l’eventodal titolo City planning. Archeologia, paesaggio urbano e sviluppo sostenibile. Strumenti e tecnologie per una pianificazione partecipata delle città storiche.

Un incontroche affronterà il tema della ricerca archeologica in contesti urbani e della fruibilità dei risultati attraverso nuovi strumenti tecnologici,prendendo spunto dalla recentissima pubblicazione del volume "Catania. Archeologia e Città. Il progetto OPENCiTy. Banca dati, Gis e WebGIS” curato da D. Malfitana, A. Mazzaglia e G. Cacciaguerra e con il contributo di numerosi giovani ricercatori.

Ad intervenire, insieme ai curatori del volume, un ospite d’eccezione: il neo Direttore della Scuola Archeologica Italiana ad Atene, prof. Emanuele Papi.

La recente edizione del volume Catania. Archeologia e città, frutto di un progetto di ricerca multidisciplinare avviato da un team di archeologi, architetti, ingegneri, informatici, geofisici, fotografi, esperti  dell’IBAM CNR di Cataniastimola la riflessione su cosa può e deve significare “fare archeologia” oggi e aiuta sempre più a riflettere su come il palinsesto delle nostre pluristratificate città incoraggi discipline diverse a  riunirsi attorno allo stesso tavolo al fine di ridefinire il proprio ruolo e la propria missione in vista di obiettivi comuni.

E proprio in tal senso e verso l’ottica di predisporre strumenti di ricerca e pianificazione urbana condivisa che s’indirizza la piattaforma WebGIS realizzata nell’ambito del progetto OPENCiTy, la quale fornirà un caso concreto di analisi e discussione durante l’incontro.

Condivideranno le loro considerazioni specialisti del mondo accademico Santi Maria Cascone,presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catania,Paolo La Greca, ordinario di Tecnica e Pianificazione Urbanistica dell’Università degli Studi di Catania e Mauro Scaccianoce, Presidente Fondazione Ordine degli Ingegneri Provincia di Catania.

Scarica il programma del Seminario

Approfondimenti:

- ArcheoLogos | Archeologiae Innovazione: OPENCiTy Project: una “nuova occasione” per la città di Catania

 

FaLang translation system by Faboba