Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy.

Acconsenti all'utilizzo dei cookies di terze parti?

Linee di ricerca


 

Le linee di ricerca perseguite dall'Istituto e sulle quali è stata convogliata l'attività dei ricercatori delle diverse sedi, sono sostanzialmente quattro:

1) Città, insediamenti e territorio:

strumenti, metodologie e tecniche per la conoscenza, la salvaguardia e la fruizione di insediamenti e paesaggi (cartografie archeologiche, lettura e ricostruzione dei paesaggi antichi attraverso fotografie storiche e da satellite, utilizzo di piattaforme GIS e Web-GIS per la fruizione dei dati).

2) Manufatti e cultura materiale:

processi di conoscenza, analisi ed interpretazione di manufatti, immagini, contesti. Archeologia della produzione, archeologia dei consumi, archeologia cognitiva.

3) Diagnostica e conservazione:

approcci di indagine, tecnologie e strumenti per la diagnostica, vista come momento preparatorio e propedeutico a passi successivi che guidino verso la soluzione di criticità legate al restauro, al degrado, al dissesto, e più in generale all’ampio filone della “scienza della conservazione”.

4) Comunicazione, valorizzazione e fruizione:

strumenti e metodologie per una nuova percezione e fruizione del bene archeologico e monumentale utilizzando le più aggiornate tecniche di digitalizzazione, ricostruzione virtuali, realtà aumentata, computer animation, fotografia immersiva, etc.

L’integrazione delle molteplici competenze interne all’IBAM ha allontanato il rischio di frammentazione delle attività, garantendo in tal modo, marcate interazioni tra i membri del team di ricerca delle diverse sedi oltrechè lo sviluppo di idee progettuali comuni.

FaLang translation system by Faboba