Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy.

Acconsenti all'utilizzo dei cookies di terze parti?

Laboratorio di Archeologia del Paesaggio 


2 Sopra Montescaglioso survey Sotto Lab Archeologia Paesaggio MTA partire dal 2004 è attivo, presso il Laboratorio di Archeologia della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell’UNIBAS (Matera), un settore destinato alle attività dell’IBAM-CNR, finalizzato agli interventi di restauro, classificazione e studio dei manufatti ed ecofatti archeologici, provenienti da varie indagini archeologiche in Italia Meridionale. Il Laboratorio di Archeologia del Paesaggio è un laboratorio comune con quello di Archeologia della Scuola di Specializzazione di Matera. Responsabile del Laboratorio di Archeologia del Paesaggio è Dimitris Roubis, il quale svolge attività scientifica su specifica convenzione attuativa con l’Università della Basilicata inerente il progetto comune di ricerca “Archeologia dei paesaggi in Basilicata. Approcci integrati di ricerca su insediamenti, manufatti ed ecofatti tra antichità e medioevo”. Il Laboratorio, in questi anni ha realizzato attività in contesti italiani e mediterranei in sinergie con Enti e Università italiane e straniere (ByHeriNet-Byzantine Heritage Network / Interreg IIIB Archimed e EU Culture Programme 2007-2013 Cooperation measure / PACE), capaci di trasferire nel concreto le attività di ricerca, conferendo loro una valenza socio-economica oltre che culturale. All’interno del laboratorio opera un gruppo di ricerca impegnato nello studio delle testimonianze materiali provenienti da scavi e ricerche di siti archeologici in Calabria (Jure Vetere) e, soprattutto, in Basilicata (Montescaglioso). Di recente diverse attività di studio e di ricerca sul campo finalizzati alla ricostruzione dei paesaggi antichi e post antichi (ricognizioni e scavi nei siti di Satrianum, Grumentum e S.M. d’Anglona) si effettuano nell’ambito del Progetto “Chora, laboratori di archeologia in Basilicata”, promosso dalla Scuola di Specializzazione di Matera di cui l’IBAM-CNR è partner associato.

Le attività del Laboratorio con sede a Matera, capitale europea della cultura per il 2019, hanno alla base approcci di studio e ricerca interdisciplinari riguardanti lo sviluppo e l’implementazione dei dati di scavo e di survey, la rilevazione di presenze archeologiche e monumentali, la realizzazione di carte archeologiche nonché gli studi di archeologia ambientale e di archeologia dei paesaggi nel materano e su ampi distretti territoriali dell’arco ionico della regione. Le competenze acquisite risultano, pertanto, funzionali all’individuazione di strategie di implementazione tra contenuti e tecnologie per la ricerca sul terreno, la conoscenza e la valorizzazione dei beni culturali. Il laboratorio di Archeologia del Paesaggio opera sul territorio della Basilicata in sinergia con le Università e con gli Enti preposti alla tutela del Patrimonio archeologico, monumentale ed ambientale, storico artistico nonché con gli Enti locali per la gestione, la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale ed ambientale.

Il Laboratorio di Archeologia del Paesaggio di Matera, usufruisce inoltre di un consolidato network di relazioni: infatti, oltre i vari studi in corso sui manufatti ceramici ha una rete di scambio con altri laboratori del CNR e delle Università italiane per analisi sui macro resti botanici, sui micro resti pollinici per la ricostruzione dell’ambiente vegetale antico, oppure per analisi archeometriche per lo studio della produzione e provenienza dei manufatti di età classica e medievale.

1 Lab Archeologia Paesaggio MT 1 

FaLang translation system by Faboba