Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy.

Acconsenti all'utilizzo dei cookies di terze parti?

Laboratorio di Archeometria, Diagnostica e Conservazione



lab 01 lettieri masieriAmbiti di applicazione

Consulenza e servizi per Enti preposti alla tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale.

Collaborazione ad attività di Ricerca e Sviluppo e consulenza per aziende produttrici di materiali per il restauro e l’edilizia.

Attività di diagnostica preliminare ad interventi di recupero e conservazione.

Metodologie e tecnologie utilizzate

Il laboratorio di archeometria, diagnostica e conservazione è impegnato da anni, seguendo un rigoroso percorso metodologico, in attività di ricerca e di consulenza riguardanti materiali e manufatti del patrimonio culturale. Le indagini sono eseguite, prevalentemente, mediante spettrofotometria FTIR, cromatografia ionica, analisi termogravimetrica (DSC/TGA), porosimetria a intrusione di mercurio (MIP), determinazione della densità reale, calcimetria, colorimetria, prove di assorbimento d’acqua, permeabilità al vapore e bagnabilità.

I protocolli di analisi adottati seguono le direttive della normativa tecnica europea in vigore (norme UNI EN, ASTM, ecc.).


Obiettivi di ricerca


lab 02 lettieri masieri- Studio dei materiali costituenti i manufatti archeologici e dell’edilizia storica;

- caratterizzazione di materiali lapidei naturali ed artificiali;

- identificazione di cause, meccanismi e prodotti di degrado dei materiali lapidei;

- valutazione preventiva di efficacia, innocuità e durabilità dei trattamenti conservativi per i materiali lapidei;

- ricerca di prodotti e metodi innovativi per la conservazione dei materiali lapidei;

- studio delle finiture superficiali su edifici storici finalizzato all’individuazione di trattamenti del passato;

- identificazione dei residui (alimentari e non) in contenitori ceramici da siti archeologici.

lab 03 lettieri masieri

 

Fra i risultati dell’attività di ricerca

- Messa a punto di prodotti innovativi “smart“ capaci di conferire alle superfici lapidee trattate proprietà idrofobiche, autopulenti e di abbattimento degli inquinanti;

- conoscenza delle abitudini legate a cucina e alimentazione, cosmesi, rituali funerari, attività commerciali di popolazioni del passato attraverso lo studio dei residui in contenitori rinvenuti in siti archeologici;

 - indicazioni sui meccanismi di azione di prodotti protettivi verso le scritte vandaliche (anti-graffiti) su materiali lapidei utili alla messa a punto di nuovi prodotti e alla pianificazione di strategie di pulitura/intervento;

 - informazioni sugli effetti del degrado (naturale o determinato da eventi eccezionali) degli elementi lapidei di alcuni monumenti della regione Puglia (Teatro Petruzzelli (Bari), Basilica di Santa Croce (Lecce), Abbazia di Santa Maria di Cerrate (Lecce) e altri).


Strumentazione di cui dispone il laboratorio


lab 04 lettieri masieri- Spettrofotometro infrarosso a trasformata di Fourier (FTIR), corredato di microscopio, per analisi in trasmittanza e riflettanza di campioni solidi, in polvere ed estratti con solvente;

- cromatografo ionico per analisi qualitativa e quantitativa di specie ioniche (anioni e cationi) in soluzione acquosa;

- apparecchiatura per l’analisi termogravimetrica (TGA) e simultanea analisi termica (calorimetria differenziale a scansione DSC o analisi termica TA), in atmosfera di aria o di azoto, con possibilità di interfaccia allo spettrofotometro FTIR per l’analisi dei gas sviluppati;

- porosimetro a intrusione di mercurio per la determinazione della porosità (aperta, chiusa, interconnessa), il raggio medio (micropori, macropori e ultramacropori), la distribuzione del diametro dei pori, il loro volume totale e la loro area superficiale in campioni solidi o in polvere;

- picnometro a elio per la determinazione della densità apparente di polveri, schiume e solidi;

- calcimetro Dietrich-Fruhling;

- strumento per la determinazione dell’angolo di contatto statico;

- colorimetro portatile;

Parte delle strumentazioni rientrano in A.I.Te.C.H., Rete di Laboratori, promossa all'interno di un "Accordo di Programma Quadro in materia di Ricerca Scientifica nella regione Puglia" stipulato tra Ministero dello sviluppo economico, Ministero dell'università e ricerca e Regione Puglia.


Team del laboratorio


lab 05 lettieri masieri

 

Angela Calia, Geologa

Mariateresa Lettieri, Chimica

Maurizio Masieri, Dottore in Beni Culturali

Giovanni Quarta, Geologo

Emilia Vasanelli, Ingegnere dei materiali


Responsabili del laboratorio


Mariateresa Lettieri,  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  

+39 0832 422219

Maurizio Masieri,  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  

+39 0832 422218

 

FaLang translation system by Faboba